statistiche gratuite

Cari lettori, era un po’ che desideravo aprire questa piccola “finestra” nerd. Mostrare il mondo dei cosplayer non come semplici maschere che colorano le fiere, ma persone autentiche fatte di passione, amore verso i personaggi che interpretano e molto altro. In alcuni casi opportunità per creare nuovi legami e, perché no, la nascita di amori e nuove famiglie.

È con gioia che apro il nuovo format con questa fantastica coppia di cosplayer, anzi, tripletta di cosplayer:

Niccolò Bacci, classe ‘87, vincitore assoluto al Modena Nerd 2017, classificato al CNC dello stesso anno con il suo cosplay Garen da League of Legends.

Sara Gulminelli, classe ‘92, vincitrice insieme al suo compagno del premio miglior coppia al Forlive comics e games del 2016 e miglior interpretazione al Pistoia Non Solo Comics 2017 con i loro cosplay di Derek e Odette dall’incantesimo del lago.

E, infine, L’Erede! Già destinato a essere un cosplayer. Classe 2018, ancora non pervenuto, ma attesissimo dalla coppia dei neo genitori e dal suo futuro pubblico. Ma bando alle ciance e conosciamo meglio questa fantastica famiglia.

Foto di Azione Cosplay Prato

Ciao Sara! Ciao Niccolò! Potreste salutare i nostri amici Nerd Attack?

-Sara: Ciao a tuttiiiii!!

-Niccolò: BuOnGiOrNiSSiMoo, KaFFèèèèèèè?!?!11!!!

Wow! Che entusiasmo! Sono questi i nerd che ci piacciono, ma diteci, da quanto tempo fate cosplay?

-N: Allora, sono sempre stato affascinato dal mondo del cosplay anche prima di diventare un cosplayer. Infatti mi sono sempre interessato al cosplay anche nel mio vecchio blog. Mentre la “vestizione” come cosplayer è avvenuta nel Lucca Comics nel 2015 dove mi costruii un original proveniente dal mondo di The Walking Dead: più che un vero e proprio cosplay era più un accozzaglia di vestiti sporcati e resi simil usurati. Il primo vero e proprio cosplay è stato indossato al Lucca Comics & Games 2016: un armatura realizzata completamente a mano da me e la mia compagna, l’armatura di Pegasus (Cavalieri dello Zodiaco, v2 anime).

-S: Anche io ho sempre ammirato il cosplay ed i cosplayer già prima di iniziare a farne parte. Il mio primo costume l’ho fatto e indossato a Lucca Comics & Games 2016, Atena (Cavalieri dello Zodiaco).

Cosa vi ha spinto ad avvicinarvi a questo mondo?

-N: Ho accennato prima ad un blog, ovviamente questo blog parlava di videogame/serie tv/anime (di entertainment in generale), perché fin da quando ero un bimbetto sono sempre stato appassionato a queste cose. Di conseguenza vestire i panni degli eroi con cui sei cresciuto o con cui tuttora cresci è una cosa che mi ha sempre affascinato. Ed ecco, la spinta!

-S: Beh, senza tanto girarci intorno: è stato proprio Niccolò! Lui mi ha dato la spinta necessaria per ingranare la marcia! Senza di lui probabilmente avrei fatto la “semplice” sarta e nulla più. Invece Niccolò mi sprona ogni giorno a dare il meglio di me, sia dal punto di vista sartoriale che “craftivamente” parlando.

Beh, si può dire che voi siete la prova che una forte passione, nonché legame, possa spingere a dare il meglio di noi stessi. Dai, diteci come vi siete conosciuti? È stato subito amore?

-N: Questo è divertente, ah già e con il cosplay non c’entra nulla! Per chi non lo sapesse io sono anche un musicista (rock), e fu in una serata a tema che incontrai Sara. Mi piaceva: me la sono presa, semplice. In genere sono fatto così, se voglio qualcosa provo a prenderla (si fa una grassa risata, ndr.)! Con Sara è andata così, e fortunatamente siamo corrisposti. Vero Sara?

-S: Confermo! Era una serata all’insegna del rock, fuori con le amiche e si avvicina codesto individuo (anche lei ride ricordando quella serata, ndr.). Dopo quella sera siamo usciti insieme ed è sbocciato l’ammorre <3

Esibizione palco al Vinci 2017 con Ivo De Palma

Caspita! il vostro è stato un amore sbocciato a tempo di musica. In barba a tutti quelli che classificano il rock come l’antitesi del romanticismo. E invece, le vostre prime soddisfazioni nel campo del cosplay?

-N: La prima vittoria è qualcosa che non puoi dimenticare, soprattutto se è la seconda gara a cui partecipi! Ok, era una piccola fiera, ma è comunque stata una grande soddisfazione. Insomma quando pensi che tanti fanno gare da tempo e non vincono mai, e te vinci già qualcosa alla seconda, anche se piccolo, la gioia è grande. Poi tutte le altre, ogni vittoria è stata importante per noi. La selezione al CNC, la ricordiamo ancora come se fosse ieri, le lacrime. Cosplay finito nella notte (a dire il vero, nemmeno finito al 100%), boom: selezione aggiudicata. Che gioia. Anche il venir scelti dal pubblico è una grande soddisfazione. Mentre ricordiamo ancora oggi con piacere la gente che a Lucca ci fermava per le foto con Pegasus e Athena, (poi mai riviste come sempre accade), erano i primi cosplay, ci ganzava questa cosa. Anche il fatto che io sia riuscito a recitare con Ivo De Palma sul palco a Vinci per l’evento della festa dell’unicorno è stato grande. Una sorta di Pegasus ufficiale in quell’occasione. Poi ci aggiungo, che la soddisfazione è tanta quando ti chiedono dove hai trovato l’audio del personaggio e te gli dici che ti sei doppiato: like a Boss!

-S: Ha già detto tutto lui… Strano, non è mica logorroico?!

Ma voi nella vita cosa fate?

-N: Io faccio il barista in un bowling (Bowling San Lazzaro –BO-), venite a trovarmi! Tralasciando la pubblicità molesta, sono anche, come accennato, musicista. Poi ovviamente, facciamo i costumi (dato che ora fanno polemica con propmaker etc, diciamo costumi alla brutta) Anzi, venite pure sulla nostra pagina se avete bisogno! Offriamo varie soluzioni per venirvi incontro. (Pubblicità molesta 2.0)

-S:  Sarta, Make Up Artist, grafica e Niccolò dice che so pure cantare ma la mia autostima non mi consente di definirmi cantante.

Foto di Gianni Photo

Sembrate molto i classici supereroi dalla doppia identità. Lavoratori di giorno e giustizieri nella notte. “Sono Batman! Sssssh!” OK, ok, la smetto. Vi va di raccontarci i vostri progetti futuri?

-N: Abbiamo in cantiere qualcosa di grande, ma non posso dire nulla… Scherzo, qualcosa per farvi venire fame la dico! Nella prossima gara a cui parteciperò ci sarà una collaborazione con un altro bravissimo cosplayer, e sono sicuro che sarà qualcosa di leggendario. Ma non vi dico altro, ne quando sarà, ne dove sarà, ne con chi, ne con che cosplay, sorpresa.

-S: In ambito cosplay ci sarà un bel da fare per Niccolò “E NON DICO ALTRO”. Poi del resto pensare alla nostra piccola che tra poco sarà tra noi. Quindi progetto futuro: fare la mamma <3

Eh già cari lettori, come anticipato in precedenza la nostra coppia è in dolce attesa. L’erede: cosplayer purosangue e, quasi sicuramente, vincente per diritto di nascita. Tremate giurie, perché i suoi dolci occhioni vi conquisteranno e farà partire sicuramente un potentissimo coro di “ooooooooh” da tutto il pubblico. Parlando di futuro, quando pensate di iniziare a coinvolgere il vostro piccolo erede in questo colorato mondo?

-N: Io la voglio già portare a questo Lucca: ho già detto tutto. La madre invece…

-S: Certo che sì, ma quando sarà il momento! Questo Lucca avrà 3 mesi, mi sembra un po’ presto!

-N: No. Io la porto ugualmente.

-S: Questo è tutto da vedere.

-N: Già deciso, ho vinto io.

-S: Ggggrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr

Calma, calma! Non litigate! C’è ancora tempo per decidere. E proprio perché c’è ancora tempo vi chiedo: quale sarebbe l’insegnamento più importante che vorreste trasmettere?

-N: Non arrendersi mai, aiutare il prossimo e ovviamente essere giusta!

-S: Amare, essere gentili col prossimo ma mai farsi fregare!

Direi che sono i più preziosi insegnamenti da dare. Cambiando argomento, se doveste scegliere un personaggio che vi rappresenta davvero, quale sarebbe?

-N: Generalmente tutti i personaggi che scelgo hanno qualcosa di simile a me, che ritrae il mio carattere, Seiya (Pegasus) forse è quello che mi rappresenta di più, ma se la gioca con Geralt. Diciamo che è una dura lotta. Sara che dice a proposito?

-S: Amore, io dico Pegasus! E senza ombra di dubbio. Attualmente non ho trovato uno specifico personaggio in cui mi vedo: diciamo che sono alla ricerca.

Quali sono le critiche che maggiormente vi sono state rivolte in ambito cosplay?

-N: Di critiche rivolte spesso non ne ho memoria, ma di critiche dette con cattiveria, ricordo il peso. Questa è la critica che più di tutte mi ha spannocchiato le pannocchie, più che altro perché spesso mi chiedo se la gente è idiota o è scema. Per quante soddisfazioni puoi avere arriverà sempre l’imbecille del giorno che ti dovrà offendere in qualche modo per via di quei chili in più, e intendo prenderti in giro, non dirlo in maniera costruttiva. Ma la domanda è, sta gente crede che chi abbia dei chili in più non lo sappia? Boh. Dopo questa parentesi, se ci penso bene, di critiche ne abbiamo sempre prese realmente poche che non saprei. Delle volte anche contrastanti, tipo con Garen, chi dice che devo migliorare sulla fisicità, chi invece dice che la fisicità del videogame c’è.

-S: Maggiormente nessuna e a me personalmente (a parte vari consigli) nemmeno.

Foto di Azione Cosplay Prato

Quale sarebbe il vostro consiglio verso un cosplayer alle prime armi per non scoraggiarsi alle prime critiche?

-N: Per prima cosa di non lasciarsi infettare dai serpenti presenti in questo mondo. Di fare sempre quello che vuole fare, e soprattutto il personaggio che vuole fare! (Ripetitività mode on). E perché no, di crederci, almeno parlo per me. Io c’ho puntato fin dall’inizio, e continuo a puntarci, e in 2 anni abbiamo bruciato tantissime tappe. C’è da dire che più hai alte le aspettatevi più ci resti male, ma è anche vero che più le hai alte, più sei spronato a far meglio! Un’arma a doppio taglio insomma.

-S: Esatto, condivido in pieno quello che ha detto Niccolò!

Vi diranno “Ci stai malissimo”/ “Sei troppo grasso” / “Sei troppo magro” / “L’hai fatto male” / “Che palle i cosplay, ma perché non cresci?! Che sfigato”

FREGATEVENE. Vi piace farlo? Fatelo. Non lasciatevi abbattere da nessuno! Accettate di buon grado le critiche costruttive (quelle dette a modo e con tatto), vi aiuteranno a crescere e a migliorare. Il resto si può anche fottere.

Grazie infinite Niccolò e Sara per aver partecipato a questa intervista. Visitate le loro pagine Facebook e instagram (Diamondust cosplay) se volete vedere i loro lavori e non dimenticate di seguire sempre i Nerd Attack per rimanere aggiornati sulle ultime news! Qui è tutto dalla vostra GrayFox_001. Alla prossima amici nerd.

Facebook https://www.facebook.com/diamondustcosplay/

Instagram https://www.instagram.com/diamondustcosplay/?hl=it